Gibberish – non sense – workshop

Una giornata per scoprire la tecnica del Gibberish, riaccendere l’emisfero destro del nostro cervello, giocare, improvvisare e ridere.


Il Gibberish è un linguaggio inventato,
un vomito di parole,
un idioma senza senso,
è la lingua della filosofia del nonsense.

 

Cosa faremo?
Giocheremo con i bambini dentro di noi,
Impareremo a improvvisare, sul palco e nella vita
Muoveremo il corpo e la voce
Ci guarderemo negli occhi
Esprimeremo le nostre emozioni
Rideremo un sacco

Con chi?
Lucia Berdini. Coach di Gibberish e Nonsense e Teacher di Yoga della Risata, esperta di giochi.

Quanto costa?
50€ workshop
20€ pranzo al Centro Panta Rei

Quando inizia?
29 ottobre 2017

dalle 10 alle 12:30
pausa pranzo
dalle 15:00 alle 17:00

 

Voglio prenotare!
Scrivici una mail a:  eventi@pantarei-cea.it

 

Il Gibberish è una forma di meditazione dinamica che “privilegiando il corpo e tagliando fuori la nostra parte razionale” è in grado di agire sulla creatività, lo stato emotivo, l’autostima, l’assertività.
Insegna a gestire gli imprevisti, a giocare con gli “scherzi” della vita e a prendere il timone nelle (a volte) agitate acque dell’esistenza. Senza farsi troppe domande sul passato, sul futuro e sui perché e senza l’incubo del giudizio (proprio ed altrui) ma stando ben piantati nel presente, sapendo che nel Gibberish tutto è possibile.
E’ il linguaggio o strumento di comunicazione più antico al mondo, che accomuna tutti i bambini.. Il Gibberish è la lingua più universale che esista ma a differenza delle altre, nel Gibberish non si pensa né si giudica, non si conferisce alle parole alcuna interpretazione.

Ha a che fare con la cosiddetta “saggezza del corpo” laddove i modi di comunicare attraverso altri linguaggi sono correlati alla “sapienza mentale” o “intelligenza psichica”. Nel Gibberish, ed è l’unica regola, “vale tutto”. E per quanto possa suonare come un vero discorso (in altre lingue magari sconosciute all’ascoltatore), in realtà non veicola alcun significato.

Il Gibberish è un aspetto verbale della cosiddetta Filosofia del Non Senso. Quando si parla di filosofia Gibberish si fa riferimento allo Spirito interiore della Risata, che va oltre lo stato fisico della risata connesso ai suoni e alla respirazione, al viso, alla gola, ai muscoli addominali, nonché alla decisione di ridere. Lo Spirito interiore della Risata riguarda la nostra capacità e abilità di ridere indipendentemente dalle circostanze della vita, che è piena di sorprese che talvolta sopraggiungono imprevedibili. In quel momento ci si palesa la scelta di ridere sul problema o di esserne vittime rimanendo arroccati nella nostra Comfort Zone: un modo è distruttivo per il nostro sistema immunitario, il secondo è curativo.

Da qui nasce l’idea di “Giocare con il Non Senso” tenendo ben presente che Gibberish e Risata non hanno nulla a che fare con il pessimismo e il cinismo.

(Testo Alex Sternick, traduzione Elisa de Meo)

Commenta

Come raggiungerci

Come raggiungerci

Contatti

Panta Rei
via Campagna 19A,
06065, Passignano sul Trasimeno
Perugia, Italy

Telefono: +39 075 8296164
Infomail: associazione@pantarei-cea.it
Campi Formativi: scuole@pantarei-cea.it
Volontari: volontari@pantarei-cea.it
Orario segreteria: 8.30-13 / 15-18 dal lunedì al venerdì

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter

Richiesta inviata correttamente.
Grazie.